Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Svegliarsi dalla trappola di Giorgia

Mentre salta il duello TV Meloni-Schlein perchè secondo le regole Agcom manca il consenso degli altri leader, che si sentivano penalizzati da una polarizzazione Tv sui due leader nella campagna elettorale per le elezioni europee, e da varie testate giornalistiche nazionali ed internazionali si avanzano riserve sulla legge riguardante il premierato da approvare e testardamente sostenuta dalla premier in Cdm, a nostro avviso, occorre DENUNZIARE l’intento della Meloni di utilizzare il voto europeo con vari accorgimenti elettoralistici (non solo invitare a votare Giorgia) per un plebiscito personale. Tutto questo nel silenzio dei partiti della maggioranza e l’indifferenza della pubblica opinione. Che si tratti di una STORTURA del significato delle elezioni appunto per scegliere rappresentanti italiani all’Assemblea di Strasburgo e non fare un bottino di voti a suo nome cumulando voti originariamente europei e non un giochino elettoralistico che penalizza anche gli altri partiti della coal

Ultimi post

Palestina, da che parte sto

A chi lasciamo l'Europa?

Il nome della Giorgia

Vannacci, che pensata!

Manifesti d'Italia e giustizia d'Ungheria

La messa è sbiadita

L'ignoranza del pluralismo religioso

Il caso Ilaria Salis: lavarsene le mani

Bari, bonificare e sanare

A chi appartiene la politica estera?

L'inquilino. LIndagine sulla crisi del sistema politico, di Lucia Annunziata (recensione)

Antifascismo letterario di Scurati (recensione)

Il lavoro che arranca

La destra e i suoi leader. Di Paolo Macry

La madre, la statista e l'assente

Napoli, Geolier e Giogiò

L'Italia agricola

Questa Europa si fa con Orban o senza?

Una scenata per Sinner

Battaglia contro l'autonomia differenziata

La destra sotto la lente di Paolo Macry - recensione

La stella polare dei Gesuiti nel mondo

L'Italia in guerra